lunedì, maggio 11, 2009

Bonifica dei siti e ordinanze del Sindaco: quali poteri?

La seconda (TAR Lecce, n. 123/09) riguarda la bonifica dei siti inquinati, l’accertamento del superamento dei valori di attenzione, l’individuazione del soggetto destinatario dell’ordine di rimozione smaltimento o recupero ex art. 192.

Nella specie, il ricorrente aveva sostenuto che l’amministrazione comunale non poteva far gravare sul privato un accertamento – rilevazione del superamento delle CSC – che spettava alla P.A. e che si poneva al di fuori dell’ambito di applicazione dell’art. 192 del T.U.A.
Il TAR di Lecce, invece, ha sottolineato che al proprietario di un’area sulla quale siano stati abbandonati dei rifiuti il Sindaco può ingiungere, con un’ordinanza fondata sull’art. 192 del c.d “Testo unico Ambientale”, di procedere ad un’ampia serie di attività: rimozione e smaltimento dei materiali, messa in sicurezza, accertamento dell’eventuale superamento delle CSC, autocertificazione del non avvenuto superamento, informativa agli EE.LL ai sensi dell’art. 244, ….
Pertanto, premesso che l’art. 239, comma 2 lett. a) del T.U.A. sembra prevedere, a carico del responsabile dell’abbandono dei rifiuti, l’ulteriore obbligo di accertare se, una volta eseguita la rimozione dei medesimi, siano stati superati i valori di attenzione (CSC), è legittima l’ordinanza del Sindaco, che, ai sensi dell’art. 192, comma 2, del medesimo T.U.A., ingiunge al predetto responsabile dell’abbandono di rifiuti di eseguire, all’esito della rimozione dei medesimi, l’ulteriore attività di monitoraggio ai fini degli eventuali interventi di bonifica e di ripristino ambientale.
Fondamento della decisione: l’art. 239 del TUA, il quale creerebbe un importante raccordo con l’art. 192 del TUA.
Qualora, infatti, a seguito della rimozione dei rifiuti abbandonati, si accerti il superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione, si dovrà procedere alla caratterizzazione dell’area ai fini degli eventuali interventi di bonifica e ripristino ambientale…
Due sentenze che ampliano i poteri di ordinanza del Sindaco, in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati….
Ma…si tratta di sentenze che suscitano qualche perplessità, di cui vi parlerò nel prossimo post
Foto: “La Fontana tricolore di Novi Ligure” originally uploaded by jkj_77
Per leggere il testo completo della sentenza, collegati al sito di Natura Giuridica ed effettua la registrazione gratuita.
Collegati al sito di Natura Giuridica per leggere il testo integrale dell’editoriale: "Alcune perplessità sull’estensione del potere di ordinanza del Sindaco".

(continua con: Il potere di ordinanza del Sindaco è illimitato?)

0 commenti: