martedì, luglio 01, 2008

Exxon Valdez: maxi sconto, e il risarcimento si riduce a elemosina

Il 24 marzo 1989 la petroliera Exxon Valdez riversò 40 mila tonnellate di greggio nell'area del Prince William Sound, in Alaska: si scatenarono immediatamente le polemiche sul disastro ecologico e sul futuro di comunità costiere dedite alla pesca.

La Exxon fu condannata in primo grado a risarcire a ben 33 mila persone (soprattutto pescatori e lavoratori marittimi) 3,4 miliardi di dollari, più altri 5 miliardi per quelli che il diritto americano definisce punitive damages, “danni punitivi”, che sono – in estrema sintesi – i danni comminati in aggiunta a quelli economici, più per punire il colpevole che per compensare la vittima.

Nel 1994 la Corte d’Appello aveva “limitato i danni” punitivi…scesi a 2,5 miliardi di dollari.

Lo scorso 26 di giugno la Corte Suprema americana ha ulteriormente ritoccato l’ammontare del risarcimento dei danni punitivi.
Chiudendo una vicenda giudiziaria durata quasi vent'anni, la Corte Suprema ha infatti stabilito che, quanto a risarcimento danni, la Exxon ha pagato troppo…e così i punitive damages “valgono”, oggi, solo 507 milioni di dollari.
Un decimo di quanto stabilito in rimo grado…

Dalla deliberazione si è dovuto astenere il giudice conservatore Samuel Alito, perché possiede titoli della Exxon Mobil: la scelta di ridimensionare i danni è stata presa con una stretta maggioranza di cinque a tre.

“Si chiude così dal punto di vista giuridico-legale un capitolo che ha segnato la storia dell'ambientalismo americano, e che per gli ambientalisti di tutto il mondo rappresenta una sorta di emblema su ciò che significa il modello di sviluppo capitalistico che oggi è alla base delle economie del mondo”.

Per ulteriori informazione, visita il sito de Il Sole 24 ore e di Americaoggi

Pronuncia della Corte Suprema degli Stati Uniti d’America sul caso Exxon Valdez

1 commenti:

Una segnalazione. Domani al Premio massimo Troisi ci sarà la proiezione di Biùtiful Cauntri e la presentazione di Star Trash, presenti Peppe Ruggiero e Simona Bassano di Tufillo.
Per maggiori info
http://notecologiche.blogspot.com/2008/07/bitiful-cauntri-e-star-trash-al-premio.html
Grazie e ciao
M.Sans.