giovedì, novembre 08, 2012

La formazione ambientale in materia di energia in Piemonte

E' del 27 ottobre scorso la notizia che quest'anno saranno oltre 1.500 gli studenti piemontesi che prenderanno parte alla seconda edizione del corso sperimentale 'Il risparmio energetico comincia dalla scuola', promosso dall'assessorato all'Istruzione della Regione Piemonte nell'ambito delle attivita' di sensibilizzazione ambientale rivolte al mondo scolastico. 
L'iniziativa prevede lezioni frontali che spiegano i principi del risparmio energetico e della sostenibilita' ambientale non solo come necessita' di un corretto stile di vita ma anche come opportunita' professionale per il futuro. Quest'anno a prendervi parte saranno studenti delle scuole elementari e medie di Mongrando, nel biellese, di Novara e Cherasco, nel cuneese, a cui si aggiungeranno 200 studenti delle scuole elementari e medie di Torino e Vercelli che hanno gia' preso parte, l'anno scorso, alla prima edizione della sperimentazione .
La formazione in tema energetico ambientale deve infatti iniziare dalla scuola e proseguire nel corso del tempo perché la conoscenza delle principali evoluzioni tecnologiche in materia energetica e delle opportunità di sostenibilità e di risparmio che esse implicano sono fondamentali per diventare cittadini informati e, per questo, consapevoli.
Inoltre, come ben espresso nelle finalità dell'iniziativa, queste conoscenze possono costituire le basi per decidere di orientare il proprio futuro professionale in ambito energetico. Va da sé infatti che essendo risparmio ed efficienza energetica entrati a pieno titolo nel nostro stile di vita abbiano generato - e genereranno ancora - molteplici opportunità economiche.
E' in questo scenario che si inscrive anche il corso di formazione ambientale che Andrea Quaranta, consulente giuridico in diritto dell'ambiente e dell'energia terrà a Torino i prossimi 16 e 17 novembre. Il corso dal titolo "Il consulente legale per le fonti energetiche rinnovabili" costituisce uno strumento per acquisire conoscenze sistematizzate sul settore delle energie rinnovabili dal punto di vista giuridico; il corso verte sul sistema incentivante italiano, sviscerandolo dal punto di vista non solo giuridico ma anche economico e fiscale. Il corso è rivolto, oltre che alle imprese che operino quotidianamente nel settore energetico, è rivolto alle varie figure professionali, come avvocati, architetti e ingegneri, che si trovino a gestire per i loro clienti pratiche in materia di energia . In questo senso il corso è molto indicato per neo laureati in tali discipline che stiano decidendo od abbiano già deciso di avviare la loro carriera in ambito energetico e desiderino cominciare ad intraprendere un percorso formativo specializzato, in un settore nel quale per avere successo conta in maniera essenziale la qualità del percorso formativo che autonomamente ci si costruisce.
L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio dell'Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) ed e' realizzata in collaborazione con il Ministero all'Istruzione , l'Acfa (Associazione di cultura e formazione ambientale), l'APew (Agenzia per l'energia) e la Facolta' di Economia della Universita' di Torino, 

0 commenti: