martedì, febbraio 16, 2010

Energia eolica e servitù speciali

L’Autorità amministrativa può costituire servitù speciali, cioè di contenuto non previsto specificamente nell’ordinamento, ma indicato nel provvedimento amministrativo che costituisce la servitù al di fuori delle fattispecie tipiche previste dal codice civile o da leggi speciali?


Questo è l’interrogativo di fondo della sentenza che vi propongo oggi (Consiglio si Stato, n. 3723/09, energia eolica e servitù di passaggio).
Nella sentenza impugnata innanzi al Consiglio di Stato, il giudice di primo grado aveva ritenuto che la costituzione coattiva di servitù di sorvolo del fondo altrui a mezzo delle pale di un aerogeneratore non è contemplata tra quelle astrattamente descritte dalla legge in materia: di conseguenza, non può essere costituita con atto amministrativo, perché vìola il principio della tipicità delle servitù.
Quest’ultimo, è bene ricordarlo, sottolineava il TAR, afferma che la natura eccezionale delle previsioni, che consentono di limitare la proprietà privata, restringe ai casi espressamente previsti la possibilità di determinare un aggravio per il fondo servente a vantaggio del fondo dominante….di qui l’illegittimità del di un provvedimento di un Comune pugliese, con il quale era stata pronunciata la costituzione di una servitù coattiva aerea (impianti eolici), ed imposto sulle aree di proprietà degli attuali appellati il peso conseguente alla costituzione di detta servitù.

Il Consiglio di Stato (sentenza n. 3723/08, scaricabile dal sito di Natura Giuridica, previa registrazione) non ha condiviso questa tesi.

Il codice civile – affermano i giudici di Palazzo Spada – contempla espressamente la possibilità di regimi espropriativi speciali che trovano in apposite leggi la loro disciplina: nel caso di specie, relativo alla realizzazione di impianti eolici di produzione di energia elettrica, le norme di settore che giustificano il regime speciale si rinvengono:

nel DPR n. 327/2001, che consente espressamente l’imposizione di servitù coattive in favore di “soggetti privati che svolgono, anche in base alla legge, servizi di interesse pubblico nei settori dei trasporti, delle telecomunicazioni, acqua, energia;
nella Legge 10/91, la quale dispone che “l’utilizzazione delle fonti di energia di cui al comma 3” – tra le quali è compreso il vento – “è considerata di pubblico interesse e di pubblica utilità e le opere relative sono equiparate alle opere dichiarate indifferibili e urgenti ai fini dell’applicazione delle leggi sulle opere pubbliche”, e
nel D.Lgs n. 387/03: quest’ultimo, nel ribadire che le opere in questione sono di pubblica utilità ed indifferibili ed urgenti, dispone non solo che la costruzione e l’esercizio, ma anche gli interventi di modifica, potenziamento, rifacimento totale o parziale e riattivazione, nonché le opere connesse e le infrastrutture indispensabili per la realizzazione degli impianti in questione sono soggetti ad autorizzazione unica. L’autorizzazione unica, nel rispetto delle norme di tutela ambientale e paesaggistica, può variare gli strumenti urbanistici.
Sulla base di queste premesse, il Consiglio di Stato ha affermato che non vi è dubbio che una servitù possa essere costituita per realizzare un impianto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile.

Non si deve trascurare, infatti, che, ferma restando la differenza strutturale tra il diritto di proprietà e la servitù attiva, se non fosse ammessa la facoltà di costituire servitù strettamente interdipendenti con l’esercizio in concreto del servizio di interesse generale, si dovrebbe ricorrere allo strumento ordinario dell’esproprio del diritto di proprietà, con un effetto ben più incisivo delle posizioni private coinvolte dall’espletamento del servizio di interesse generale.

***

Natura Giuridica di Andrea Quaranta: Studio di Consulenza legale Ambientale.

Contatta Andrea Quaranta tramite mail o telefono per richiedere il tuo parere di diritto ambientale.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed o inserisci la tua mail nel box  che trovi qui sotto, e conferma l’avvenuta iscrizione, rispondendo alla mail che riceverai sulla tua casella di posta: riceverai gratuitamente tutti gli aggiornamenti di Natura Giuridica direttamente nella tua casella di posta elettronica



Aggiornamento costante sul diritto ambientale

Inserisci la tua e-mail:


Delivered by FeedBurner
Foto: “Pale eoliche” originally uploaded by opiglio


0 commenti: