giovedì, dicembre 11, 2008

Guardie Ecologiche Volontarie: chi sono

Oggi inizia una serie di post dedicati alle GEV, Guardie Ecologiche Volontarie.

Lo scopo è quello di delineare per sommi capi il loro ruolo nella tutela dell’ambiente, tracciando i profili essenziali dei poteri e delle responsabilità.

Con decreto ministeriale n. DEC/RAS/224/2007 emesso in data 1° marzo 2007, il Ministro dell’Ambiente ha individuato l'Associazione denominata «Federgev Italia - Federazione Nazionale delle Guardie Volontarie Ecologiche ed Ambientali GEV-GAV» con sede in Bologna via della Selva di Pescarola n. 26, tra le Associazioni di protezione ambientale ai sensi dell'Art. 13 della Legge 349/1986 e successive modificazioni.


Sul sito www.guardiecologiche.it si spiega, a grandi linee:
1) chi è una guardia ecologica:
  • “è un normalissimo cittadino che decide di mettere a disposizione della collettività, del tutto gratuitamente, parte del proprio tempo libero in azioni di tutela ambientale, di informazione, di prevenzione e di vigilanza.
  • è una Guardia Giurata ed é un Pubblico Ufficiale che procede all'accertamento di illeciti di natura amministrativa, commina sanzioni, accerta l'identità dei possibili trasgressori e può procedere al sequestro, quando necessario e consentito.
  • è particolarmente tutelata dalla legislazione vigente: in caso di oltraggio o minaccia si può avvalere della possibilità di denunciare il trasgressore per oltraggio, minacce o lesioni a pubblico ufficiale”.
2) da chi vengono nominate:
  • nominate dal Prefetto o dal Presidente della Regione.
3) quali sono le sue funzioni
  • promuovere l'informazione sulla legislazione vigente in materia di tutela ambientale;
  • concorrere alla protezione dell'ambiente ed alla vigilanza in materia ecologica, nonché all'accertamento delle violazioni di disposizioni in materia ecologica, contenute in singole leggi indicate nel decreto d'incarico;
  • promuovere l'educazione ambientale in collaborazione con gli insegnanti delle scuole di ogni grado;
  • collaborare con gli Istituti di ricerca, l'ARPA, la Provincia o i Comuni per il rilevamento ambientale, il censimento di specie protette o il monitoraggio dei fiumi;
  • offrire la propria disponibilità alle autorità competenti per collaborare in opere di soccorso in caso di pubbliche calamità o disastri di carattere ambientale (Protezione Civile).
4) quali sono le attività di vigilanza e sanzionatorie che sono autorizzate ad esercitare:
  • salvaguardia della flora spontanea e rara, disciplina della raccolta dei prodotti del bosco, del sottobosco e tutela della cotica erbosa superficiale;
  • disciplina e regolamenti dei Parchi Naturali Nazionali, Regionali e delle riserve naturali;
  • disciplina degli scarichi nelle fognature e nei corsi d'acqua superficiali;
  • disciplina per lo smaltimento dei rifiuti (abbandono e combustione di rifiuti);
  • vincolo idrogeologico;
  • prescrizioni di Polizia Forestale;
  • applicazione dei regolamenti comunali delle ordinanze sindacali finalizzate alla tutela dell'ambiente;
  • norme per la tutela della fauna e l'esercizio dell'attività venatoria e piscatoria;
  • accensione di fuochi e abbruciamenti;
  • percorsi fuoristrada e parcheggi in prati e aree agricole;
  • tutela di alcune specie di fauna minore (formica rufa, gamberi, anfibi e chiocciole);
5) i poteri che possono esercitare:
  • le GEV esercitano la vigilanza. L'incarico è loro conferito da un organo della Pubblica Amministrazione per lo svolgimento di una pubblica funzione: l'accertamento di violazioni amministrative nel settore dell'ecologia. É grazie a questo che le Guardie Ecologiche Volontarie sono pubblici ufficiali e più precisamente agenti di Polizia Amministrativa.
  • la GEV, nel suo lavoro di accertamento, ha il potere di chiedere le generalità: cosa che una semplice guardia giurata non può fare.
  • il cittadino quando è di fronte ad un pubblico ufficiale, è tenuto a fornire, se richiesto, le proprie generalità esibendo un documento valido per l'identificazione.
  • la GEV può e talvolta deve procedere a sequestro cautelare: una misura con cui si priva una persona del possesso di una cosa di sua proprietà per poter disporre di una prova della violazione commessa.
  • Le GEV stendono verbali che fanno fede sino a querela di falso.

Foto: “blessing of nature originally uploaded by ichiro kishimi

0 commenti: