lunedì, aprile 18, 2016

Autorizzazione integrata ambientale: approvata la nuova modulistica

http://www.ipsoa.it/documents/impresa/ambiente/quotidiano/2016/03/30/autorizzazione-integrata-ambientale-approvata-la-nuova-modulistica
Con decreto, il Ministero dell’Ambiente ha approvato la nuova modulistica per la presentazione dell'Autorizzazione integrata ambientale di competenza statale, necessaria per le aziende che devono uniformarsi ai principi di prevenzione e riduzione integrata dell'inquinamento; in particolare, vengono aggiornati i moduli della domanda con specifico riferimento al riesame dell’istanza. 

Alla domanda dovranno essere allegate le schede tecniche che raccolgono in modo sintetico tutte le informazioni necessarie alla presentazione dell’autorizzazione: caratteristiche e descrizione dell’installazione, consumi di materie prime e di acqua, produzione e consumo di energia, informazioni relative al monitoraggio dell’esercizio dell’installazione. 

Il decreto 15 marzo 2016 del Ministero dell’Ambiente definisce il formato della modulistica da compilare per la presentazione della domanda di Autorizzazione integrata ambientale (AIA) di competenza statale, con specifico riferimento alla presentazione delle informazioni necessarie al fine del riesame.
Gli allegati del decreto stabiliscono, in particolare, il formato previsto per:
  1. la domanda (all. 1);
  2. le informazioni generali (all. 2);
  3. i dati e le, notizie sull'installazione attuale (all. 3);
  4. i dati e le notizie sull'installazione da autorizzare (all. 4);
  5. l’applicazione delle Bat e gli effetti ambientali (all. 5);
  6. l’attuazione delle prescrizioni e Pmc (all. 6).
Il ruolo della modulistica, come strumento necessario per avviare una fase di approfondimento istruttorio, non esclude, ma favorisce il confronto fra gestore ed autorità competente ma favorisce il confronto fra Gestore ed Autorità competente, al fine della ricerca delle possibili soluzioni; l’impostazione data dal ministero intende lasciare al gestore l’opportunità di indicare i dati maggiormente rappresentativi della propria installazione e le informazioni più utili e pertinenti, “ricorrendo spesso al rimando a relazioni tecniche per quelle materia che si ritiene difficile poter inquadrare in un percorso predefinito”.
 
Sul sito di IPSOA è stato pubblicato un approfondimento; questi gli argomenti trattati:
  • la domanda di AIA
  • i dati e le notiie sull'installazione da autorizzare (Scheda C)
  •  l'applicazione delle BAT e gli effetti ambientali della proposta impiantistica (scheda D)
  • l'attuazione delle prescrizioni AIA e il piano di monitoraggio e controllo (Scheda E)
 
 

 

0 commenti: