giovedì, ottobre 11, 2012

Convegno Il MaB Unesco incontra il Monviso, a Saluzzo il 13 ottobre 2012

Il Parco del Po cuneese, all’interno del progetto “Risorsa Monviso”, sostenuto dall’Unione Europea attraverso il Programma di cooperazione transfrontaliera ALCOTRA 2007- 2013, ha avviato la candidatura del territorio del Monviso alla rete globale delle Riserve della Biosfera UNESCO del Programma Intergovernativo “Man and Biosphere”. E' nell'ambito di tale contesto che si inserisce il convegno internazionale “Il MaB Unesco incontra il Monviso” in programma per sabato 13 ottobre a Saluzzo.
Si tratta di un'intera giornata dedicata al MaB ed è la prima volta che viene organizzata in Piemonte.
Interverranno tutti i maggiori esperti del settore per parlare di strumenti e strategie di sviluppo locale, governance e riserve della biosfera e l'evento di per sé rappresenta un altro passo avanti nel percorso di candidatura dell’Area del Monviso alla rete globale delle Riserve della Biosfera del MaB dell’UNESCO.
“Il Monviso è un elemento di forte richiamo e visibilità – spiega Giorgio Andrian del Cursa, il Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e per l’Ambiente, che ha seguito la nascita e lo sviluppo del dossier -, perché costituisce lo spunto, l’occasione attorno a cui si radunano gli staff del Ministero dell’Ambiente, dei Beni e delle Attività Culturali e il Comitato nazionale tecnico del programma MaB Unesco e tutte le Riserve italiane, sia le otto che già esistono ufficialmente, sia le due nuove (Monviso e Sila) che si sono candidate per diventarlo nel 2013”.
Partecipano anche alcuni delegati del Comitato Nazionale MaB Francia ed i responsabili del Parco del Queyras, per presentare il lavoro sulla candidatura transfrontaliera. “I due dossier nazionali, quello italiano e quello francese – continua Andrian - sono stati depositati alle rispettive autorità ottenendo un pieno appoggio e un incoraggiamento a presentare una candidatura univoca transfrontaliera fin da subito”. Se le due proposte di candidatura nazionale saranno approvate nel 2013, i due parchi metteranno a punto un progetto di unificazione delle due aree che porterebbe alla definizione della prima Riserva della Biosfera Transfrontaliera presente sul territorio italiano. E proprio una riserva transfrontaliera sarà ospite del convegno: Michael Weber, presidente dei Vosges du Nord parlerà della realtà di quest’area franco-tedesca. Ognuna delle tre sessioni del convegno affronta un tema importante (la “governance”, la zonizzazione, gli strumenti e le strategie di sviluppo locale). Consultando questa pagina web sarà possibile scaricare il programma dell'evento ed il modulo di registrazione.
Vi è un'altra candidatura Unesco che riguarda la provincia di Cuneo, ed in particolare i territori vitivinicoli di Langhe Roero e Monferrato a patrimonio dell'umanità. All'interno del blog vi sono vari articoli dedicati a questo argomento nella sezione naturagiuridica.blogspot.it/cuneo. Anche in questo caso il responso definitivo sul dossier di candidatura già presentato arriverà nel 2013.

1 commenti:

Riceviamo e pubblichiamo:
"MaB UNESCO … Chi? Parliamone Insieme!

A conclusione del percorso di candidatura de “l’Area della Biosfera del Monviso” alla rete globale del Programma UNESCO “Man and Biosphere”, il Parco del Po Cuneese organizza una serie incontri aperti a tutto il pubblico interessato, cittadinanza inclusa.

Proprio nello spirito del “parliamone insieme” il Parco torna sul territorio per risolvere gli eventuali dubbi rimasti, spiegare il progetto di candidatura depositato a Parigi nel mese di settembre, e cosa attende l’ampia area di 88 Comuni che compone l’ “Area della Biosfera del Monviso”, ribadendo il concetto che il riconoscimento sarà un reale motore di sviluppo sostenibile del territorio.

A tal scopo, il Parco del Po Cuneese lascia la sede istituzionale e organizza tre incontri sul territorio:

Lunedì 26 novembre a Racconigi nella sala convegni del Castello di Racconigi, presso l’Associazione “Le Terre dei Savoia”;
Martedì 27 nel Salone degli Specchi della Fondazione A. Bertoni, nell’ex caserma Mario Musso di Saluzzo;
Mercoledì 28 in valle Varaita alla Porta di Valle di Brossasco.

L’avvio di tutti gli incontri è previsto per le 20,30.

Saranno presenti, oltre ad amministratori e tecnici del Parco, i consulenti del CURSA, il Consorzio Universitario che ha curato la predisposizione del dossier di candidatura depositato il 30 settembre a Parigi.